Unidata collega la Biblioteca Nazionale Centrale di Roma a Internet

Bncr01_centr.jpg_1944328969Unidata, azienda specializzata in soluzioni Internet ad alto contenuto tecnologico, presenta al convegno, aperto al pubblico e gratuito: “Tecnologie in Biblioteca: una strada per uscire dalla crisi”, il progetto di cablaggio che ha effettuato all’interno e all’esterno dell’Istituto. Il seminario si svolgerà presso la Biblioteca Nazionale Centrale di Roma in  viale del Castro Pretorio 105, il 19 Febbraio alle ore 11.00 nella sala 1 .

Unidata ha realizzato gratuitamente una rete internet WiFi, ed il relativo sistema di gestione, in grado di coprire l’intero piano terra (sale di lettura, sala conferenza e le sale destinate all’organizzazione di eventi culturali) e gli spazi esterni (cavea e giardini) della Biblioteca Nazionale Centrale di Roma.
Grazie all’istallazione di 18 access point di ultima generazione Unidata garantisce servizi di connessione internet ad alta velocità a tutti gli utenti che quotidianamente si recano in Biblioteca per motivi di studio o per assistere a convegni ed eventi culturali.

“Ritengo che la cultura sia estremamente importante per la formazione personale di ognuno di noi e per la società in generale ed è per questo motivo che abbiamo intrapreso questo progetto con entusiasmo e determinazione – afferma Renato Brunetti, Presidente di Unidata – Unidata pone da sempre molta attenzione verso le particolari esigenze degli Istituti pubblici, perché possano garantire ai cittadini, grazie anche al proprio supporto, servizi veloci e di qualità in grado di migliorare qualsiasi tipo di attività sociale”.

“Desidero ringraziare Unidata per la realizzazione, a titolo gratuito, della rete internet WiFi che copre tutto il piano terra e gli spazi esterni della Biblioteca. La connessione Internet è oramai indispensabile per qualsiasi tipo di attività, tanto più in un sito importante come la Biblioteca Nazionale Centrale di Roma. – dichiara Osvaldo Avallone, Direttore della Biblioteca Nazionale Centrale di Roma – e ci ha permesso di ampliare ulteriormente i servizi destinati agli utenti della Biblioteca. Inoltre, l’attività svolta da Unidata si rivela particolarmente preziosa in quanto si colloca in un momento difficile per questo Istituto: il costante decremento delle risorse finanziarie registrato negli ultimi anni non avrebbe mai consentito alla Biblioteca di programmare, a proprie spese, la realizzazione di un sistema wireless”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...