Italtel presenta “Collaboration At Work”

La nuova soluzione utilizza i prodotti NetMatch ed Embrace di Italtel per abilitare una comunicazione aziendale più efficace e cost-effective. Si basa su un’architettura che garantisce piena interoperabilità tra differenti tecnologie presenti in azienda.

tb-Team_Collaboration_ImageItaltel, azienda leader nella fornitura di Reti di Nuova Generazione, Servizi di ingegneria e di comunicazione su reti “All IP”, lancia una nuova soluzione, chiamata Collaboration At Work, ideata per risolvere in modo efficace i problemi di interoperabilità tra tecnologie garantendo agli utenti una esperienza d’uso semplificata.

La nuova soluzione è stata presentata oggi durante l’evento “The New Collaboration Age: oltre la riduzione dei costi per un lavoro più smart”, organizzato da Italtel presso la nuova Unicredit Tower Hall di Milano.

All’evento, moderato dal giornalista Antonio Dini, erano presenti Valentina Aprea, Assessore regionale all’Istruzione, Formazione e Lavoro, intervenuta su delega del presidente di Regione Lombardia Roberto Maroni, Paolo Cederle, CEO di Unicredit Business Integrated Solutions, Stefano Pileri, Amministratore Delegato di Italtel, Stefano Mainetti, Co-Direttore Scientifico dell’Osservatorio Cloud & ICT as a Service del Politecnico di Milano e Maurizio Tondi responsabile Market Development EMEA di Italtel.

Oggi le imprese possono trovare nelle nuove tecnologie di comunicazione e collaborazione (Unified Communication & Collaboration) una leva realmente strategica per la crescita del proprio business – ha commentato Stefano Pileri, Amministratore Delegato di Italtel -. Nella progettazione di Collaboration At Work abbiamo messo in gioco i nostri valori differenzianti: capacità di realizzare prodotti innovativi a integrazione delle soluzioni di mercato, solide partnership con i principali technology leaders, ingegneri con elevati livelli di certificazione, test plant per il monitoraggio e la sperimentazione end- to- end dei servizi di rete. Questa soluzione e i prodotti su cui si basa, che già stanno riscuotendo notevole successo di mercato, sono il risultato della nostra capacità di fare innovazione e portarla rapidamente in campo”.

Collaboration At Work è stata progettata per offrire alle imprese una significativa riduzione dei costi, l’interoperabilità tra tutti gli strumenti di comunicazioni esistenti in azienda e l’accesso in mobilità senza vincoli di localizzazione. Le aziende oggi dispongono di una molteplicità di tecnologie evolute di collaboration tra loro isolate e si connettono alle reti pubbliche in modo costoso ed obsoleto. La nostra soluzione integrale tecnologie presenti in azienda, ne aggiunge di nuove basate sulle tecnologie del Web ed innova decisamente l’interconnessione alle reti pubbliche consentendo un risparmio in termini di costi complessivi per i servizi di telecomunicazioni dell’ordine del 50%.

“La Lombardia è uno dei territori con la massima presenza di imprese operanti nella filiera della Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione dell’intero continente europeo” – ha detto Valentina Aprea, Assessore della Regione Lombardia alla Formazione, Istruzione e Lavoro nel corso del suo intervento. “In un momento in cui l’ICT è penalizzato, è fondamentale riservare un’attenzione particolare alle aziende di alta tecnologia che costituiscono un patrimonio sia per la regione che per l’intero Paese, rilanciando il settore attraverso un percorso di lavoro comune e condiviso. E’ proprio per questi motivi che è maggiormente apprezzabile che Italtel concentri in Lombardia, nella sede di Settimo Milanese, le attività di ricerca e sviluppo del gruppo. Soprattutto, apprezziamo la volontà e la determinazione di Italtel che, nonostante la crisi, ha deciso di rilanciare la ricerca e sviluppare una nuova soluzione di comunicazione, ‘Collaboration At Work'”.

Caratteristica principale di Collaboration At Work è la semplicità d’uso: gestire una video-comunicazione ha la stessa user-experience di una normale chiamata vocale perché le attività operative sono estremamente veloci e di facile attuazione. La raggiungibilità e la mobilità degli utenti aziendali è valorizzata dal fatto che ogni dipendente è univocamente identificato da un singolo numero, pur potendo essere raggiunto contemporaneamente su differenti terminali e potendo commutare la chiamata dall’uno all’altro. Quando più utenti sono coinvolti in una riunione a distanza, la soluzione consente di effettuare videoconferenze che coinvolgono tecnologie e video terminali diversi e di avere a disposizione su tutti i client e i terminali gli strumenti più evoluti di Collaboration come il desktop sharing.

I vantaggi di Collaboration At Work riguardano anche l’ecosistema esterno all’impresa costituito dagli stakeholder che possono accedere ai servizi real-time aziendali semplicemente via Web Browser grazie all’utilizzo del prodotto Embrace di Italtel in tecnologia WebRTC. Ad esempio, un fornitore che deve entrare rapidamente in contatto con l’ufficio acquisti dell’azienda che adotta Collaboration At Work può consultare una rubrica personalizzata a lui dedicata e effettuare una video-chiamata dal browser con un semplice click. La soluzione è pienamente integrabile con i sistemi di Contact Center aziendali e supporta la gestione del BYOD.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...