Le soluzioni Extreme Networks per le aziende sanitarie

extremeLe soluzioni Extreme Networks aiutano alcune tra le più importanti aziende ospedaliere a fornire servizi avanzati per i pazienti, basati sulla condivisione veloce e sicura delle informazioni e dei dati – comprese tutte le immagini – tra le stanze dei pazienti stessi, gli studi dei medici e le sale operatorie, grazie alla bassissima latenza delle connessioni e la possibilità di fruire dei servizi in ambito cloud e mobile.

Queste aziende comprendono Chelsea and Westminster Hospital Foundation Trust, Department of Health and Human Services della Tasmania, Klinikverbund Südwest in Germania, Jacobi Medical Center a New York, Lowell General Hospital nel Massachusetts e San Luis Valley Regional Medical Center nel South Central Colorado.

Le soluzioni Extreme Networks per il settore healthcare sono basate su reti Ethernet ad alta velocità che scalano con facilità da 40 a 100GbE e offrono servizi Livello 2/3 per garantire prestazioni flessibili e affidabili. Inoltre, le funzionalità del sistema operativo ExtremeXOS supportano un’ampia gamma di impieghi, dalle applicazioni per data center e cloud alle reti aziendali intelligenti.

Barco, specialista nel medical imaging, offre una soluzione completa per le sale operatorie digitali collegate in rete supportata da una connessione 10GbE Extreme Network nell’ambito della famiglia di display Nexxis. Questo approccio alle “sale operatorie su IP” basato su Open Fabric Ethernet migliora il servizio ai pazienti grazie alla possibilità di condividere immagini ad altissima risoluzione all’interno di un ambiente sempre più complesso, e permette un controllo centralizzato di tutta la sala operatoria. Read More

Annunci

Open Fabric Edge di Extreme Networks offre soluzioni di rete complete ad alte prestazioni alle aziende di ogni dimensione

Extreme Networks annuncia l’espansione dell’architettura di rete Open Fabric Edge, che amplia la portata della rete e la rende scalabile in modo tale da supportare i servizi multipli e abilitare la Unified Communication (UC), i sistemi di Physical Security (PhySec), l’Audio-Video Bridging (AVB) e le WLAN su una singola extremerete convergente. Open Fabric Edge offre una maggiore scalabilità (1-40 GbE) e affidabilità, e un minore Total Cost of Ownership (TCO), grazie a un approccio basato su funzionalità automatizzate e standard aperti.

Open Fabric Edge, basata su ExtremeXOS, supporta una serie di nuovi prodotti – switch, access point WLAN e software di gestione – con funzionalità scalabili per cogliere le sfide e le opportunità che derivano dalle piattaforme UC: telefoni VoIP e telefoni software, messaggistica istantanea e collaborazione video. Open Fabric Edge offre anche un’architettura di accesso alla rete più flessibile e scalabile, in grado di gestire la mobilità intelligente legata al concetto Bring-Your-Own-Device (BYOD). Extreme Networks è inoltre certificata per operare con le piattaforme di collaborazione leader di mercato come Microsoft Lync.

L’integrazione delle terze parti avviene con il sistema operativo ExtremeXOS, che supporta la tecnologia OpenFlow sugli switch Summit e offre sia strumenti per la personalizzazione che interfacce in grado di fornire le funzioni di automazione e di miglioramento delle applicazioni in modo integrato con la rete.

Open Fabric Edge migliora la sicurezza dei device ad alte prestazioni, e permette alle strutture IT di implementare in modo più facile telecamere ad alta risoluzione per PhySec sul livello di accesso. ExtremeXOS offre strumenti per individuare ed effettuare il provisioning di videocamere basate su IP, utilizzando l’autenticazione 802.1x e le policy QoS per assicurare video di qualità.

Con Open Fabric Edge, la rete fornisce la scalabilità, le prestazioni e l’affidabilità che permettono agli utenti di restare connessi, comunicare ed essere produttivi. La personalizzazione della rete viene consentita dal supporto di API programmabili e strumenti SDN con OpenFlow e OpenStack. Inoltre, i nuovi switch Summit X430 e gli access point 802.11n per Wireless LAN Altitude 4022 e 4522 consentono un’ottimizzazione dei costi di implementazione con l’aumento della domanda della rete.

Le soluzioni Extreme Networks per le sedi aziendali offrono una serie di opzioni e di funzionalità per la mobilità in ambito enterprise, e per rispondere all’esplosione del traffico dei dati originato da più sistemi e device.

Extreme Networks annuncia i moduli Super Scale 100 & 40 Gigabit Ethernet per il core switch BlackDiamond X8

Extreme Networks (NASDAQ: EXTR) annuncia i nuovi moduli ad altissima densità 40GbE e 100GbE per il proprio core switch Open Fabric BlackDiamond X8, che offrono la massima scalabilità disponibile sul mercato con un milione di connessioni, macchine virtuali e flussi di dati in rete. Extreme Networks annuncia inoltre il supporto delle applicazioni Software Defined Networking (SDN) di Big Switch Networks, che forniscono dei metodi progressivi e centralizzati per il monitoraggio e la virtualizzazione delle reti.

I moduli Extreme Networks 100/40GbE XL permettono di scalare le reti per un’ampia gamma di applicazioni che vanno dai grandi data center virtualizzati multi-utente, agli Internet Exchange Points (IXP) e ai data center corporate di gandi dimensioni. La possibilità di arrivare fino a un milione di connessioni, indirizzi e flussi, e segmentare in modo logico le reti multi-utente all’interno dei domini di broadcast di Livello 2 sono fattori di importanza critica per la realizzazione della prossima generazione di reti per i data center.

Extreme Networks, grazie al suo sistema operativo aperto e modulare ExtremeXOS, continua a perseguire la propria strategia SDN con il supporto di due applicazioni SDN di Big Switch Networks: Big Tap, che fornisce il monitoraggio del traffico e la visualizzazione dinamica della rete grazie al filtraggio dei flussi, e Big Virtual Switch per le reti dei data center virtualizzati, che virtualizza l’infrastruttura segmentando la rete fisica in più reti logiche attraverso tutto lo stack, dal Livello 2 al Livello 7. Read More

Extreme Networks: soluzioni all-Ethernet Open Fabric

Un’architettura di rete 40 Gigabit Ethernet ottimizzataper i cloud e i data center di prossima generazione

Extreme Networks ha annunciato il raggiungimento del traguardo di 300 clienti per la propria soluzione all-Ethernet Open Fabric, che fa leva su tecnologie di rete 40 GbE basate su protocolli standard aperti quali M-LAG (Multi-Switch Link Aggregation) e Data Center Bridging (DCB). Con 300 implementazioni in tutto il mondo, Extreme Networks vanta un numero di installazioni Open Fabric doppio rispetto a quello registrato da Juniper QFabric, secondo le cifre comunicate dalla stessa Juniper durante la presentazione dei risultati finanziari del 24 aprile scorso.

“Dispositivi mobili, applicazioni web e infrastrutture cloud stanno determinando uno dei periodi di più intenso aggiornamento degli ultimi 20 anni”, ha osservato Oscar Rodriguez, Presidente e CEO di Extreme Networks. “La nostra leadership nel mercato del fabric di rete 40 GbE consente ai nostri clienti di effettuare gli upgrade delle reti in vista delle nuove applicazioni mobili, per il cloud e il data center. La nostra soluzione all-Ethernet Open Fabric è ben posizionata per ampliare la propria quota di mercato”. Read More