Risultati finanziari MITEL del terzo trimestre 2013

PrintCon un revenue nel terzo trimestre dell’anno fiscale 2013 di 142,0 milioni di dollari, Mitel si dimostra stabile e attenta alle sfide e completa con successo il rifinanziamento delle agevolazioni creditizie

OTTAWA – Mitel (Nasdaq:MITL) (TSX:MNW), fornitore leader nelle soluzioni Cloud e locali di Unified Communications and Collaboration, ha annunciato i risultati finanziari relativi al terzo trimestre dell’anno fiscale 2013, terminato lo scorso gennaio.

“Abbiamo ottenuto un solido fatturato e gross margin in linea con le linee guida – ha commentato Richard McBee, CEO di Mitel. – Inoltre abbiamo ottenuto nuove linee di credito, rafforzando la nostra posizione finanziaria e firmando anche una lettera d’intenti per completare la cessione della Business Unit Datanet/CommSource. Prevediamo di concludere tale transazione questo mese”.

Tra le voci più interessanti si riporta quella relativa all’EBITDA rettificata, che dalle operazioni del terzo trimestre dell’anno fiscale 2013 è stata di 22,6 milioni di dollari, pari al 15,9%, rispetto ai 21,0 milioni di dollari del trimestre dell’anno precedente.

Inoltre l’utile netto GAAP, da attività continuative per il terzo trimestre dell’anno fiscale 2013, è stato pari a 12,8 milioni di dollari (o 0,23$ per azione), in crescita rispetto allo stesso periodo dello scorso anno quando il valore si era posizionato sui 12 milioni di dollari, o 0,21 $ per azione.

Anche la voce Net Income, nel terzo trimestre 2013, ha riportato un valore migliorativo rispetto al 2012: 5,1 milioni di dollari, contro i 4,4 milioni di dollari dello stesso periodo, nell’anno precedente.

Risultati di Business

I ricavi provenienti dalle soluzioni Mitel Commmuincations nel terzo trimestre 2013 sono stati pari a 117.900.000 dollari, con un margine operativo coerente con il trimestre dell’anno precedente.

I ricavi del terzo trimestre 2013 per Mitel Netsolutions sono cresciuti del 4%, posizionandosi a 21,0 milioni di dollari. Anche in questo caso il margine operativo è coerente con il trimestre dell’anno precedente. Read More

Annunci

Frost & Sullivan premia Mitel nell’ambito della virtualizzazione dell’Unified Communication nel Cloud

L’azienda in posizione d’avanguardia, grazie a un software che consente ai clienti di migrare l’Unified Communication verso il Cloud  

PrintMOUNTAIN VIEW, California – 28 febbraio 2013 – Basandosi sulle proprie recenti analisi relative al mercato della virtualizzazione dell’Unified Communications (UC), Frost & Sullivan ha riconosciuto a Mitel il prestigioso 2013 North America Award nella categoria Product Leadership. Mitel ha ottenuto il riconoscimento per lo sviluppo di prodotti pionieristici nell’ambito della virtualizzazione software per le comunicazioni in tempo reale, una tecnologia fondamentale che permette ai clienti di migrare una parte, o tutte le loro comunicazioni aziendali, verso il cloud.

Ogni anno, Frost & Sullivan offre questo riconoscimento all’azienda che dimostra una maggiore innovazione in relazione alle feature di prodotto e rispetto alle funzionalità che garantiscono alla propria clientela una migliore qualità e forti competenze. Il premio rappresenta idealmente anche l’immediato consenso che tali innovazioni conseguono direttamente dal mercato.

“Mitel ha utilizzato in modo ottimale il vantaggio di essere arrivata prima sul mercato in questo settore e, indipendentemente dalla modalità con cui i clienti scelgono di implementare le proprie soluzioni, la multinazionale ha inoltre costantemente migliorato il software, in modo da fornire a chiunque le stesse funzionalità, qualità del servizio, garanzie e programmi” ha detto Robert Arnold, analista senior di Frost & Sullivan. “L’azienda si è fortemente focalizzata su sviluppo, commercializzazione, formazione e supporto, per fornire una User Experience attraverso un cloud privato o implementazione “in house”, sia in configurazione Cloud Hosted che pubblico.” Read More

Otto IT Manager su dieci sicuri dei vantaggi dell’Unified Communication nella Cloud

Una ricerca effettuata sugli IT Manager rivela la crescente domanda di telefonia e di comunicazioni unificate in ambito Cloud-based

Secondo un sondaggio commissionato da Mitel (NASDAQ: MITL; TSX: MNW), fornitore leader di soluzioni software per le comunicazioni unificate, i responsabili IT stanno diventando sempre più consapevoli dei vantaggi del passaggio della telefonia mobile e delle Unified Communication (UC) verso la Cloud.
La ricerca in questione, condotta con oltre 650 tra gli IT Manager di ogni nazione che hanno partecipato al VMworld 2012 di Barcellona, rivela che l’80% di essi è d’accordo nell’affermare che le aziende potrebbero beneficiare della telefonia e delle UC “nella nuvola”, rispetto al 68% rilevato al VMworld 2011.

Come dimostrano le cifre del survey, per il 55% degli intervistati le ragioni più importanti per gli IT manager, che li spingono a prendere in considerazione la telefonia e le Unified Communication di tipo cloud-based, risiedono nei modelli di costo prevedibili e nel guadagno di flessibilità. Segue, al 42%, il tema della semplicità di gestione. Solo il 4% degli intervistati ha dichiarato invece che non sta prendendo in considerazione un approccio basato sulla cloud.

“I dati sono molto incoraggianti anche se analizzati solo per le risposte ottenute dai partecipanti italiani – afferma Cesare Bracchi, Country Manager di Mitel Italia. – Basti pensare che per l’89% degli IT manager italiani intervistati, il futuro della telefonia e dell’UC risiede nella Cloud e l’82% di essi ritiene che questo beneficio sarebbe già ottenibile all’interno delle loro organizzazioni. E’ emerso anche come per l’88% dei responsabili IT il lavoro odierno si basi su una pluralità di  ambienti diversi, oltre al tradizionale ufficio. Un ultimo dato interessante a livello nazionale che vorrei segnalare riguarda il tema della virtualizzazione desktop: ebbene l’87% dei nostri IT manager la stanno prendendo in considerazione e il 58% di questi lo sta facendo anche dal punto di vista del deployment di soluzioni telefoniche o di Unified Communication”. Read More

Mitel: risultati finanziari Q2 FY2013

Superate le attese in tutte le metriche!

PrintOttawa – 4 dicembre 2012 Mitel (Nasdaq:MITL) (TSX:MNW), fornitore leader mondiale di soluzioni per l’Unified Communications and Collaboration (UCC) sia Cloud che on-premises, ha annunciato i risultati finanziari per il secondo trimestre dell’anno fiscale 2013, terminato il 31 ottobre 2012. Tutti i risultati finanziari sono espressi in dollari americani.

“Nonostante il difficile contesto macroeconomico, nel secondo trimestre abbiamo superato le nostre attese in tutte le metriche, ha sottolineato Richard McBee, CEO di Mitel. “Abbiamo inoltre ottenuto una solida crescita del 5% sul fatturato nella nostra attività legata ai continui miglioramenti del nostro canale focalizzato sul modello di vendita indiretta e sulla comprovata leadership di prodotto mirata alle offerte di virtualizzazione e cloud.”

Highlight dei risultati finanziari Fiscal Second Quarter 2013

– L’EBITDA, rettificato dalle continue operation del secondo trimestre fiscale 2013, è passato a 24,1 milioni di dollari (16,6%), rispetto ai 21,4 milioni di dollari (13,8%) dello stesso periodo dell’anno precedente.

– L’utile netto non-GAAP per il secondo trimestre fiscale 2013 è passato da 14,2, milioni di dollari (0,25 dollari per azione) a 12,6 milioni di dollari (0,23 dollari per azione) dello stesso periodo dell’anno precedente.

– Le entrate derivanti dalle attività per il secondo trimestre dell’anno fiscale 2013 sono state 145,5 milioni dollari, rispetto ai 154,6 milioni dollari per il secondo trimestre dell’anno fiscale 2012.

– Le disponibilità liquide ed equivalenti, a partire dal 31 ottobre 2012, sono state pari a 87,4 milioni di dollari.

– I flussi di cassa operativi del secondo trimestre dell’anno fiscale 2013 sono stati pari a 16,7 milioni di dollari.

– Nel mese di agosto 2012, in risposta alle preoccupazioni macroeconomiche, abbiamo implementato un piano di ristrutturazione. Relativamente a tali azioni abbiamo registrato una spesa di 9,3 milioni di euro nel secondo trimestre fiscale 2013. Read More